UDINE BASKET CLUB A.S.D

PROGETTO MINIBASKET PER TUTTI

   Realizzato con il contributo della

Cos'è il MINIBASKET?

 

 

Il Minibasket è un gioco-sport educativo, formativo, di movimento, collettivo, con la palla, di situazione, aciclico, simmetrico, di tipo aerobico-anaerobico alternato.

 I primi Centri di Addestramento Minibasket, sono sorti in Italia nel 1966. In questi anni anche in giovane età venivano insegnati ai bambini i fondamentali di gioco, tralasciando spesso l'aspetto ludico, vera motivazione che spinge il bambino a venire in palestra a giocare a basket.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con il tempo i programmi di gioco dedicati al minibasket hanno subito una costante, ma radicale evoluzione. "Soggetto" del gioco è diventato il bambino, che attraverso questa attività ha bisogno di sentirsi persona, di conoscere il proprio corpo, lo spazio, il tempo, la palla, le regole, i compagni e gli avversari e di esercitare al propria creatività e fantasia motoria. In questa ottica il minibasket è e deve sempre più diventare comunicazione, gioco, divertimento, confronto e non scontro, e deve fornire delle risposte valide ai bisogni e alle motivazioni dei bambini.

Rivedendo quelli che sono stati dell'evoluzione motoria si può ammettere che il Minibasket si adatta molto bene al bambino e costituisce un'attività motoria divertente, compensativa, addestrativa e competitiva, dove l'agonismo deve essere vissuto come un momento di confronto e non deve essere inteso come "vittoria a tutti i costi".

 

Per questi motivi è un gioco-sport fortemente consigliato nella fascia d'età 5-10 anni. E' importante far presente che il minibasket, come un gioco tra i giochi, così come il bambino che studia italiano, aritmetica, storia, geografia, da grande non necessariamente diventerà uno scrittore, uno storico, un matematico, così giocando a Minibasket non necessariamente diventerà un "cestista", ma potrà diventare un dirigente, un arbitro, un istruttore o anche solo un simpatizzante.

 

Giocando a Minibasket il bambino accresce la capacità di attenzione e di concentrazione, si prepara a giocare con gli altri compagni, socializza, comunica, misura le proprie capacità, si controlla, si migliora, educa le sue capacità senso-percettive, gli schemi motori e posturali, le capacità e le abilità motorie, si diverte giocando liberamente.

 

Il minibasket promuove:

 

- Uno sviluppo muscolare armonico;

 

- Adattamenti fisiologici importanti;

 

- Permette di trasformare progressivamente gli schemi

 

  motori di base in abilità specifiche.

 

 

 

In realtà è molto difficile raccontare a parole cos'è davvero il minibasket, più facile invece apprezzare questo entusiasmante gioco-sport nelle ore dedicate ai piccoli atleti nelle ore di lezione in palestra. E' questo l'invito che noi facciamo: passate nelle nostre palestre a vedere il minibasket "dal vivo".

 

Verrete sicuramente contagiati.

 

 

Il regolamento del MINIBASKET

 

 

Il Minibasket è un giocosport e come tale deve rispondere alle esigenze di crescita psicologica e fisiologica del bambino, rispettando e promuovendo la sua creatività e il suo bisogno di socializzazione. Come tutti i giochisport necessita di un regolamento che uniformi e codifichi i comportamenti e le azioni dei giocatori. Le regole vengono spontaneamente richieste dal bambino stesso, che lentamente prende coscienza che esse non sono un fatto restrittivo ed autoritario dei "grandi", per limitare la sua esuberanza e la sua libera creatività, ma sono una condizione indispensabile per giocare meglio e divertirsi di più.

 

 

 

 

Il presente Regolamento, pertanto, acquista una sua giustificazione pedagogica e una sua gradualità metodologica, motivata da una giustificazione psicologica. Gli Insegnanti della Scuola Primaria, gli Insegnanti di Educazione Fisica, gli Istruttori Minibasket e i Miniarbitri sono persone professionalmente qualificate, disponibili ed intelligenti, perciò utilizzeranno lo "strumento regolamento" all'interno di un metodo, con una gradualità che solo un Educatore può giudicare in una "particolare situazione" operativa e mai teoricamente.

 

 

 

 

 

Come tutti gli strumenti, il regolamento non è né buono né cattivo in sé, ciò che lo fabuono o cattivo è l'uso; tutto dipende dalla capacità e dalla volontà dell'Istruttore di applicarlo nei giusti termini e con una corretta progressione, tenendo conto dell'età dei bambini e del loro ritmo di apprendimento. Il presente Regolamento va, quindi, sempre insegnato ed applicato tenendo presente quanto prima chiarito circa la funzione educativa del Minibasket; sarà un prezioso strumento per un corretto sviluppo della personalità del protagonista del nostro giocosport: il bambino!

 

(TRATTO DAL REGOLAMENTO UFFICIALE MINIBASKET )

 

 

Il codice etico

 

Il Centro Minibasket aderente al Settore Minibasket F.I.P. deve avvalersi di Istruttori qualificati in base alle norme stabilite annualmente dal Settore Minibasket (vedi Regolamento Minibasket).

 

Deve altresì fare in modo che gli Istruttori che operano nel Centro siano continuamente aggiornati in base alle nuove metodologie di insegnamento, con la partecipazione ai previsti corsi di aggiornamento organizzati dai competenti Comitati Provinciali.

 

Il Dirigente Responsabile del Centro Minibasket deve controllare l'operato tecnico e formativo dei propri Istruttori e fare in modo che operino secondo le indicazioni didattiche emanate dal Settore Minibasket.

 

L'Istruttore Minibasket deve essere innanzitutto un EDUCATORE, deve formare i bambini dal punto di vista motorio, tecnico e morale, deve saper comunicare positivamente con i bambini, con i Miniarbitri, con i genitori ed inculcare loro i principi dell'educazione, della correttezza e della lealtà sportiva.

 

I Dirigenti ed i Responsabili Federali, i Dirigenti di Società, gli Istruttori Nazionali Minibasket, gli Istruttori Minibasket, gli Istruttori Miniarbitri ed i Miniarbitri che rilevano durante le manifestazioni di Minibasket (Gran Premi Minibasket, Tornei, Feste, ecc.) comportamenti non consoni al codice etico da parte di Centri, Istruttori e pubblico, devono segnalarli con relazione scritta alla Commissione di Disciplina del Minibasket e per conoscenza alla Commissione Tecnica Provinciale Minibasket territorialmente competente.

 

La Commissione di Disciplina, quale organi di giustizia di 1° grado, valutate le istanze presentate, adotterà, in base allo Statuto della Federazione e secondo le procedure del Regolamento Esecutivo, tutti i provvedimenti disciplinari previsti dallo stesso, per le infrazioni commesse dalle varie componenti del Settore Minibasket.

 

I provvedimenti disciplinari adottati dalla Commissione di Disciplina del Minibasket, adeguatamente motivati, saranno pubblicati a mezzo Comunicato Ufficiale a cura della Segreteria del Settore Minibasket e notificati alle parti interessate nonché comunicati agli organi ed organismi federali centrali e territoriali e al Comitato Provinciale C.O.N.I. per i provvedimenti di competenza.

 

I provvedimenti disciplinari, sia nei confronti dei Centri e degli Istruttori Minibasket, vengono trascritti su apposito registro depositato presso la Segreteria del Settore Minibasket F.I.P..

 

Le disposizioni citate nei precedenti commi sono valide anche per i Centri Minibasket che operano come Centro di Avviamento allo Sport (CAS).